Washington 2017

Dal 24 al 26 gennaio, a Washington, presso l’Ambasciata italiana, la delegazione della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane-CRUI, guidata dal rettore Fabio Rugge, incontra il sistema universitario statunitense.

Fabio Rugge, La nuova politica estera dell’Università italiana (“Corriere della sera”, 23 gennaio 2017).

Il rettore dell’Università di Pavia Fabio Rugge guida la delegazione delle università italiane-CRUI da oggi a Washington per promuovere il nostro sistema universitario negli Stati Uniti. Ambasciata italiana, Ministero degli Affari esteri e dell’Università al fianco della CRUI, per la tre giorni di incontri.

Nuova missione negli Stati Uniti per il Rettore dell’Università di Pavia, Fabio Rugge. Come delegato per l’internazionalizzazione della CRUI, la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, il professor Rugge guida la delegazione di 35 atenei italiani, accolti dall’Ambasciata italiana a Washington DC, dal 24 al 26 gennaio, per il Simposio delle Università italia-USA. L’evento è organizzato dalla Conferenza dei Rettori-CRUI e dall’Ambasciata italiana a Washington. L’università di Pavia è rappresentata anche dalla prof. Ilaria Poggiolini, delegata per le relazioni internazionali.

Si tratta di un avvenimento che, a nostra notizia, non ha precedenti – commenta il Rettore Rugge – Il simposio dura infatti tre giorni e coinvolge numerose università (o associazioni di università) statunitensi, nonché enti di ricerca e banche multilaterali. Il sistema universitario italiano si presenta, per una volta, compattamente e ha occasione di mettere in luce propri pregi e proposte. L’Italia rappresenta infatti, dopo il Regno Unito, la seconda destinazione internazionale degli universitari americani. Ma le loro attenzioni si rivolgono agli ambiti convenzionalmente accreditati, come l’arte, la musica, l’architettura ecc. Miriamo invece ad attrarli in Italia per frequentare corsi di fisica, medicina, farmacia, biologia, ecc.”.

Nella giornata di oggi sono previsti incontri con le principali associazioni accademiche statunitensi che illustreranno il sistema di alta formazione e ricerca statunitense e le possibilità di collaborazione con il nostro sistema. Si tratta di: the Association of Public and Land-grant Universities (APLU), the American Association for the Advancement of Science (AAAS), the National Council of University Research Administrators- (NCURA). Momento centrale del programma a Washington D.C. è l’evento in Ambasciata di domani 25 gennaio, “Italy – US University partnership Forum: Fostering Match-making Opportunities and Strengthening Existing Collaborations in Education and Research” che prevede, dopo la presentazione del sistema accademico italiano, proposte di collaborazioni bilaterali in ambito di formazione, ricerca, trasferimento della conoscenza. Sono anche previsti incontri con Banche Multilateriali e con la Banca Mondiale.

L’iniziativa – continua il rettore Fabio Rugge – prelude a un’azione integrata tra CRUI, Ministero degli Affari Esteri e Ministero dell’Università. Questa riguarderà nel 2017 oltre gli Stati Uniti altri tre Paesi: India, Israele, Messico”.

Oltre agli eventi presso l’Ambasciata a Washington, il prof. Rugge e la prof.ssa Poggiolini hanno programmato incontri a Philadelphia, presso il Consolato italiano, UPenn University e Villanova University e a New York, presso Stony Brook e New York University. L’obiettivo è presentare l’Università di Pavia e le sue eccellenze, consolidare e rendere istituzionali i rapporti già avviati, gettare basi concrete di collaborazione.