paviabarocca

 

 

 

Ore 12,45 – Conferenza stampa, presso il Comune di Pavia, per la presentazione di “Pavia Barocca”, la rassegna internazionale di musica antica del Collegio Ghislieri, che vede la partnership dell’Università di Pavia.

Riparte il 21 marzo Pavia Barocca, la Rassegna Internazionale di Musica Antica del Collegio Ghislieri giunta alla sua settima edizione. La stagione è promossa da Ghislierimusica d’intesa e con il contributo del Comune di Pavia, ed è realizzata grazie a una rete consolidata di partenariati territoriali e internazionali che da quest’anno accoglie anche l’Università di Pavia, di cui Ghislierimusica diviene partner istituzionale per la musica.

Dopo l’anteprima di Ghislieri Choir & Consort tenutasi al Teatro Fraschini con il Messiah di Handel diretto a Giulio Prandi, la rassegna si svolge nel 450° anniversario della fondazione del Collegio, proponendo 9 concerti che uniscono l’esperienza di grandi figure del panorama della musica antica alle capacità dei giovani ensemble del progetto europeo eeemerging, di cui Ghislierimusica è l’unico partner italiano.

Nove concerti su dieci sono frutto di residenze artistiche presso il Ghislieri; sei sono realizzati attraverso cooperazioni nazionali e internazionali, come quelli di Ghislieri Choir & Consort, dell’Académie Baroque Européenne d’Ambronay diretta da Paul Agnew. Tra i debutti assoluti, inoltre, due spettacoli in cui la musica si mescola alla narrazione: “Muse conventuali” con la drammaturgia di Marta Morazzoni, e “L’Affare Vivaldi” tratto dall’omonimo romanzo di Federico M. Sardelli, con l’eccezionale partecipazione di Luigi Lo Cascio in veste di drammaturgo e voce narrante della vicenda, le cui musiche di scena sono affidate allo stesso Sardelli e al suo Ensemble Modo Antiquo. Dopo alcuni anni dal loro debutto sul palco di Pavia Barocca in qualità di giovani artisti, Reinoud van Mechelen e l’ensemble Les Surprises ritornano da protagonisti affermati della scena barocca europea.

La rassegna presenta due novità: New Baroque Generation, uno spazio in cui i musicisti degli ensemble eeemerging (Duo Repicco e La Vaghezza) saranno protagonisti di due incontri in collaborazione con l’ISSM Vittadini nell’ambito dei “Tesori di Orfeo” in cui, oltre a eseguire la propria musica, racconteranno il proprio progetto artistico, fatto di passione, dedizione e ricerca, e i Dialoghi in Musica, a cura di Simone Milesi: un ciclo di 5 incontri pensati in forma di dialogo fra musicisti e studiosi (tra gli altri Fabio Bonizzoni, Angela Romagnoli e Alfredo Bernardini), che si propongono di fornire spunti inediti e coinvolgenti per conoscere, approfondire e comprendere la musica proposta dalla rassegna.

Anche quest’anno Pavia Barocca ripropone le Passeggiate Organistiche in collaborazione con il Touring Club Italiano per scoprire lo straordinario patrimonio organario della città.