Casimiro Mondino

 

Ore 13,00 – Presentazione, presso la Fondazione Mondino del piano di Welfare Aziendale fruibile tramite la piattaforma di servizio sviluppata da UBI Banca.È stato presentato oggi alla Fondazione Mondino, dal Presidente Fabio Rugge e dell’Amministratore delegato e Direttore Generale Livio Pietro Tronconi, il piano di Welfare Aziendale fruibile tramite la piattaforma di servizio sviluppata da UBI Banca. Il progetto è parte integrante del piano industriale approvato per il triennio 2017-2019 e prevede l’adozione di un piano welfare con risorse economiche incrementali rispetto a quelle già destinate alla premialità della produttività del proprio personale.

“La Fondazione Mondino – ha dichiarato il Presidente Fabio Rugge – vuole essere un datore di lavoro modello. Esserlo è un dovere soprattutto per le istituzioni che si occupano di salute. Il benessere di chi si rivolge a noi è qualcosa di specialmente prezioso e delicato. Deve essere garantito da un impegno puntuale e cordiale di tutti. Ecco perché relazioni di lavoro armoniose sono indispensabili. E’ la direzione in cui ci muoviamo con convinzione e con gli strumenti più avanzati a disposizione. Da questo punto di vista, UBI si dimostra un partner avanzato e affidabile. Come azienda il Mondino ha difronte sfide ambiziose. Anche da questo punto di vista, la solidarietà interna è cruciale. Il supporto e la condivisione di tutti i collaboratori è infatti la chiave del successo”.

 “Si è ritenuto di investire sull’incentivazione del fattore produttivo più importante dell’azienda, appunto il personale – ha dichiarato il professor Livio Tronconi – quale fattore strategico e indispensabile per il successo dello stesso piano industriale. Su bilancio 2017 si sono riservati 50.000,00 euro, oltre a quanto già destinato per la produttività collettiva del personale, al fine di sostenere il personale che insieme, con dedizione e fedeltà, lavora per un obiettivo comune e condiviso: il complessivo rilancio della Fondazione”.

L’iniziativa riguarda circa 250 dipendenti ed è rivolta a tutto il personale con contratto a tempo indeterminato e determinato in servizio da almeno 6 mesi nell’anno solare di riferimento e consente di scegliere tra beni, servizi e prestazioni nei seguenti ambiti: 1) educazione e istruzione per i familiari (tra cui le spese per servizi di baby sitting, asilo nido e scuola materna, rette scolastiche, servizi di pre-scuola e post scuola)/ 2) assistenza ai familiari anziani o non autosufficienti/ 3) buoni carburante e buoni acquisto/ 4) istruzione, ricreazione e assistenza sociale (tra cui abbonamenti a palestre, centri benessere, ingressi a teatri, cinema, mostre)/ 5) previdenza complementare.